Casinò di Saint Vincent : la recensione

Diadmin

Casinò di Saint Vincent : la recensione

casino albergo vincent vallée aosta

La storia del Casinò di Saint Vincent

Il Casino de la Vallée, più famoso come Casinò di Saint Vincent, si trova nell’omonima città della Valle d’Aosta ed è una delle quattro case da gioco italiane. La storia di questo imponente edificio inizia intorno agli anni ’20, quando il sindaco dell’epoca Page presentò una domanda al prefetto di Aosta per autorizzare l’apertura di una casa da gioco attiva solo in estate. La domanda venne accettata e il casinò rimase attivo fino alla vigilia della Seconda guerra mondiale, nel 1940. Il casinò riprese così la sua regolare attività solo nel 1946, grazie all’intervento del presidente della Valle d’Aosta Federico Chabod, che emanò un apposito decreto regionale. Il 29 marzo del 1947 venne inaugurato il casinò e aperto ai suoi primi clienti, alcuni notabili piemontesi dell’epoca.

Black jack, poker e roulette

Oggi il casino dispone di tantissime possibilità di gioco, sia in termini di giochi da tavolo, sia di giochi elettronici. In particolare, si potrà giocare a black jack, chemin de fer, craps, fairoulette, poker (nelle varianti americane Texas Hold’em, Ultimate Texas Hold’em, nonché in quella locale chiamata per l’appunto “Saint Vincent”), punto bianco, roulette americana, roulette francese, trente quarante e trente quarante midi. I giochi elettronici, invece, annoverano le classiche slot machine, il video poker, la roulette elettronica e l’esclusivo slot club.

Alberghi vicino al Casinò

Per rimanere nelle vicinanze del Casinò, è consigliabile soggiornare presso due strutture collocate nel centro della città, ovvero il Grand Hotel Billia o il Parc Hotel Billia. Il Grand Hotel Billia si erge nel cuore della città ed è situato a pochi passi dalle bellezze naturalistiche alpine e di prestigiose località sciistiche. Si tratta di un ottimo hotel di lusso a 5 stelle, che offre servizi di spa, palestra, cucina d’alta qualità, degustazioni di vini, formaggi e prelibatezze locali. Lo stile architettonico della struttura fonde sapientemente arte romana e feudale. Le camere sono disponibili secondo la formula “presidential suite”, “wing apartment”, “suite”, “junior suite”, “deluxe room” e, infine, “classic room”. L’albergo offre servizi di ristorazione, consegna di giornali su richiesta, lavanderia, Wi-Fi illimitato, parcheggio, piscina e servizio in camera su richiesta. Gli animali sono benvenuti: i pasti possono essere serviti in apposite ciotole e si può passeggiare muniti di guinzaglio con i propri cuccioli nel parco della struttura.

Nel 2012 gli stessi gestori del Grand Hotel Billia hanno aperto l’elegantissimo Parc Hotel Billia, costruito in puro stile Belle époque. Questo albergo, prima centro termale e poi storica sede del Casinò dal 1947 al 1957, oggi rappresenta un innovativo e raffinato centro leisure e congressuale, capace di accogliere i suoi ospiti con servizi di centro benessere e camere suite, executive, comfort e studio. Entrambi gli alberghi sono facilmente raggiungibili in auto dalla Francia, dalla Svizzera e dall’Italia con l’autostrada A5. Gli aeroporti più vicini alle due strutture sono quelli di Torino Caselle, Milano Linate, Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio, Lione (Francia) e Ginevra (in Svizzera).

Turismo in Valle d’Aosta

Soggiornare in città, inoltre, può essere un ottima occasione per praticare gli sport invernali, esplorare i caratteristici centri del valdostano e, ovviamente, scoprire più da vicino la stessa città di Saint Vincent. Non perdete l’occasione di visitare gli angoli più suggestivi della città ed alcune delle sue principali attrazioni, come ad esempio la Chiesa di San Vincenzo, via Émile Chanoux, l’affresco dedicato a San Maurizio in
Piazza del Mercato, Villa Romolo, Villa Quadro, il Palais di Saint Vincent e i resti romani del Geosito di Tsailleun. Inoltre, a Saint Vincent hanno sede due musei, ovvero la Galleria d’Arte Moderna ed il Museo dei minerali intitolato all’artista locale Italo Mus. La città è stata edificata dai romani in epoca repubblicana e pertanto possiede ancora oggi alcuni preziosi resti, come il ponte sul torrente Cillian, situato sull’antica via delle Gallie, la grande chiesa in stile romanico del XII secolo e la cripta di Saint-Vincent.

Fancy una nuova destinazione? Perché non scegliere il Portogallo? Godetevi il vostro soggiorno in uno dei suoi hotel di lusso di provare le gioie del gioco online, scegliendo les melhores sites de apostas.

Info sull'autore

admin administrator