Home

Byadmin Pubblicato 2016-06-02

Cosa visitare a Torino in due giorni

Chi ha già visitato Torino almeno una volta nella vita la descriverebbe come “la città dai mille volti” e, in effetti, è proprio così. Torino è una perla incastonata nella magnifica corona piemontese che racchiude luoghi di interesse culturale non indifferenti, ma anche locali in cui divertirsi e assaporare fino in fondo lo stile di vita del luogo.

torino due giorni visitare
Per chi stia progettando un breve soggiorno a Torino, la soluzione migliore è quella di organizzare un tour tra le vie cittadine, così da poter portare sempre con sé un ricordo piacevole di questa città italiana. Non tutti sanno che Torino deve la sua bellezza agli anni di tradizione e di prestigio che l’hanno influenzata ma che non le hanno impedito di rinnovarsi costantemente, diventando una delle città simbolo dell’avanguardia italiana. Proviamo ad organizzare un piccolo programma per i due giorni da trascorrere a Torino, così da sfruttare al meglio un fine settimana o godere a pieno di una breve tappa in questa città.

Il primo giorno a Torino

Una volta arrivati in città e sistemati i bagagli presso l’alloggio scelto, si parte: Torino è una città da esplorare a piedi, passeggiando per le vie del centro e magari perdendosi nelle stradine secondarie. Durante il giorno, infatti, le vie principali sono abbastanza sicure e i turisti sono ben accetti: sia che ci sia il sole o che si decida di visitare la città sotto la neve, camminare mano nella mano con il proprio partner o passeggiare con la propria comitiva sarà estremamente piacevole. Se ciò a cui si pensa è un viaggio culturale, la prima tappa non potrà non essere il Museo Egizio. Recentemente restaurato e ampliato per dare spazio ai molti pezzi che da anni giacevano nei depositi, il museo vanta una collezione seconda per ampiezza e ricercatezza dei pezzi solo a quella del Museo del Cairo: ben 30.000 pezzi tra statue di faraoni, stele, gioielli e le magnifiche tombe di Kha e Merit, conservate integralmente.

Per le famiglie con bambini o per coloro che temono che una collezione tanto ampia possa rivelarsi noiosa, è bene dire che vengono periodicamente organizzate attività culturali dedicate a famiglie e neofiti del settore: un ottimo modo per approcciarsi ad una realtà museale tanto prestigiosa in maniera innovativa. La visita al museo Egizio può richiedere due o tre ore: dopo aver trascorso tanto tempo tra teche e statue, l’ideale è recarsi in uno spazio aperto in cui rilassarsi.

Il parco del Valentino è la meta ideale per chi vuole lasciarsi coccolare dal cinguettio degli uccellini o ammirare i fiocchi di neve cadere leggeri. L’origine del nome di questo parco è incerta: per molti sarebbe dovuto al nome del proprietario che scelse di organizzare il suo giardino sullo stile di un parco francese, mentre per altri sarebbe un omaggio al Santo protettore degli innamorati, le cui spoglie riposano in una chiesetta non molto lontana. All’interno del parco si trova anche il Borghetto Medievale, ovvero la riproduzione di un borgo del ‘400 ricostruito nei minimi dettagli, con le sue botteghe, il ponte levatoio e la rocca. Una curiosità legata a questo punto di attrazione ha a che fare con la sua costruzione: il borgo fu costruito nel 1884 in occasione dell’Esposizione Generale Italiana Internazionale ma venne tanto apprezzato dai torinesi da convincere gli organizzatori a non smontarlo e lasciare che questa appassionante scenografia facesse da sfondo alle passeggiate dei torinesi e dei turisti.

Il secondo giorno a Torino

Per il secondo giorno in questa città abbiamo pensato ad un percorso all’insegna della riscoperta delle radici delle dinastie torinesi che tanto lustro hanno dato alla loro città. Si parte dal palazzo Madama, sede del museo civico di arte antica e residenza delle due “Madame” (da cui il nome) Maria Cristina di Francia e Giovanna di Savoia-Nemours. La struttura che è possibile ammirare oggi è quella ideata e realizzata dall’architetto Filippo Juvarra che si occupò non solo di abbellire e ampliare la facciata, ma anche di costruire lo scalone d’onore, simbolo del lusso barocco della città.

All’interno del palazzo sarà possibile apprezzare la raccolta di opere artistiche che, dal Medioevo al barocco, sono state collezionate dai diversi proprietari del palazzo. Di particolare interesse sono il Lapidario Medievale, il “Ritratto d’uomo” di Antonello da Messina e l’Heures de Turin-Milan, codice miniato firmato dal fiammingo Jan van Eyck.
Poche tappe ma indispensabili per conoscere a fondo una città ricca di sorprese!

Byadmin Pubblicato 2016-05-11

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso: fiore all’occhiello del Piemonte

parco gran paradiso piemonte italia

Chi visita il Nord Italia e si trattiene per qualche giorno in Piemonte, dovrebbe assolutamente visitare il Parco Nazionale del Gran Paradiso, un sito di interesse comunitario famoso per essere il parco più antico di tutta Italia. Parte di un’area più ampia chiamata sempre “Gran Paradiso”, il Parco Nazionale si estende tra Piemonte e Val d’Aosta su una superficie di oltre 70 000 ettari. Percorrere questo luogo naturale così famoso permette di scoprire i paesaggi tipici delle regioni settentrionali e di vivere esperienze uniche sotto molteplici punti di vista. Il simbolo del Parco Nazionale è lo stambecco: questo animale è stato a lungo cacciato fino a diventare una specie rara e da proteggere. Il Parco Nazionale, nello specifico, è stato istituito proprio per preservare la fauna e la flora di questa immensa area naturale, adagiata a cavallo di due regioni.

Come visitare il Parco Nazionale del Gran Paradiso

Chi raggiunge il Gran Paradiso e non ha idea di come esplorare il Parco Nazionale può fare riferimento ai centri visitatori: questi spazi rappresentano dei punti informativi, ai quali i turisti possono rivolgersi per servizi diversi. Le strutture sono distribuite su tutto il territorio e, in genere, possono essere raggiunte anche durante i periodi di festa; con una media di un centro visitatori per paese, i punti informazioni consentono a tutti i turisti di affrontare il proprio soggiorno nel Parco Nazionale in totale spensieratezza. I punti informativi possono essere monotematici, ovvero dedicati a un particolare argomento, dalla geologia ai mestieri, dallo stambecco ai predatori.

Per conoscere i servizi offerti dal territorio, si possono richiedere ai centri visitatori diversi materiali illustrativi, dalle cartine alle guide; molti punti informazioni, al tempo stesso, dispongono di sale multifunzionali all’interno delle quali vengono ospitati progetti didattici, mostre e altri eventi. Le esposizioni e le collezioni consentono di completare il proprio percorso nel Parco Nazionale, approfondendo innumerevoli aspetti; i I gadget distribuiti all’interno dei centri visitatori, al tempo stesso, offrono la possibilità di portare a casa un grazioso ricordo. Non può mancare all’interno di quest’area naturale, infine, uno shop nel quale acquistare souvenir, guide e molti prodotti.

Alla scoperta del Parco Nazionale del Gran Paradiso: i sentieri e le valli

Foreste, sentieri, valli, paludi, formazioni erbose: il Parco Nazionale del Gran Paradiso offre ai suoi ospiti un’ampia scelta di ambienti naturali da visitare e da scoprire; tra le valli più conosciute, spiccano senza dubbio la Valle di Rhêmes, la Valle Orso e la Valsavarenche. Tra le valli del Parco Nazionale del Gran Paradiso, si estende una rete di 500 km di sentieri, da scegliere in base alla stagione, alla propria esperienza e alle proprie preferenze. Per facilitare la scelta dei visitatori e garantirne la sicurezza, ogni percorso viene contrassegnato da cartelli informativi: le indicazioni riguardano sia la tipologia di percorso e il tempo necessario per attraversarlo sia i comportamenti che devono essere osservati per proteggere la sicurezza delle persone nonché degli animali e delle piante. Chi si appresta a visitare il Parco Nazionale del Gran Paradiso, infine, deve prestare estrema attenzione agli avvisi riguardanti frane, eventi climatici e altre problematiche. Oltre a dedicarsi alle escursioni, i visitatori del Parco possono partecipare alle innumerevoli attività dei campi avventura o praticare attività sportive guidate, come lo sci alpino; i più piccoli, invece, hanno la possibilità di prendere parte alle iniziative didattiche dedicate alle scuole.

Dormire al Parco Nazionale del Gran Paradiso: i rifugi

I visitatori che dedicano più di un giorno alla scoperta del Gran Paradiso non possono fare a meno di un rifugio nel quale trascorrere la notte; accanto ai bivacchi destinati agli alpinisti, il Parco Nazionale mette a disposizione alcuni rifugi, che sono aperti in periodi diversi dell’anno e offrono servizi di vitto e alloggio. I rifugi sono distribuiti su tutto il territorio in vari paesi, tra i quali Ceresole Reale, Locana, Noasca, Rhêmes-Notre-Dame, Valgrisenche e Valsavarenche: il rifugio Mario Bezzi di Valgrisenche e i rifugi Guido Muzio, Massimo Mila e Le Fonti di Ceresole Reale hanno ricevuto il Marchio Qualità del Parco Nazionale.

Byadmin Pubblicato 2016-05-11

Casinò di Saint Vincent : la recensione

casino albergo vincent vallée aosta

La storia del Casinò di Saint Vincent

Il Casino de la Vallée, più famoso come Casinò di Saint Vincent, si trova nell’omonima città della Valle d’Aosta ed è una delle quattro case da gioco italiane. La storia di questo imponente edificio inizia intorno agli anni ’20, quando il sindaco dell’epoca Page presentò una domanda al prefetto di Aosta per autorizzare l’apertura di una casa da gioco attiva solo in estate. La domanda venne accettata e il casinò rimase attivo fino alla vigilia della Seconda guerra mondiale, nel 1940. Il casinò riprese così la sua regolare attività solo nel 1946, grazie all’intervento del presidente della Valle d’Aosta Federico Chabod, che emanò un apposito decreto regionale. Il 29 marzo del 1947 venne inaugurato il casinò e aperto ai suoi primi clienti, alcuni notabili piemontesi dell’epoca.

Black jack, poker e roulette

Oggi il casino dispone di tantissime possibilità di gioco, sia in termini di giochi da tavolo, sia di giochi elettronici. In particolare, si potrà giocare a black jack, chemin de fer, craps, fairoulette, poker (nelle varianti americane Texas Hold’em, Ultimate Texas Hold’em, nonché in quella locale chiamata per l’appunto “Saint Vincent”), punto bianco, roulette americana, roulette francese, trente quarante e trente quarante midi. I giochi elettronici, invece, annoverano le classiche slot machine, il video poker, la roulette elettronica e l’esclusivo slot club.

Alberghi vicino al Casinò

Per rimanere nelle vicinanze del Casinò, è consigliabile soggiornare presso due strutture collocate nel centro della città, ovvero il Grand Hotel Billia o il Parc Hotel Billia. Il Grand Hotel Billia si erge nel cuore della città ed è situato a pochi passi dalle bellezze naturalistiche alpine e di prestigiose località sciistiche. Si tratta di un ottimo hotel di lusso a 5 stelle, che offre servizi di spa, palestra, cucina d’alta qualità, degustazioni di vini, formaggi e prelibatezze locali. Lo stile architettonico della struttura fonde sapientemente arte romana e feudale. Le camere sono disponibili secondo la formula “presidential suite”, “wing apartment”, “suite”, “junior suite”, “deluxe room” e, infine, “classic room”. L’albergo offre servizi di ristorazione, consegna di giornali su richiesta, lavanderia, Wi-Fi illimitato, parcheggio, piscina e servizio in camera su richiesta. Gli animali sono benvenuti: i pasti possono essere serviti in apposite ciotole e si può passeggiare muniti di guinzaglio con i propri cuccioli nel parco della struttura.

Nel 2012 gli stessi gestori del Grand Hotel Billia hanno aperto l’elegantissimo Parc Hotel Billia, costruito in puro stile Belle époque. Questo albergo, prima centro termale e poi storica sede del Casinò dal 1947 al 1957, oggi rappresenta un innovativo e raffinato centro leisure e congressuale, capace di accogliere i suoi ospiti con servizi di centro benessere e camere suite, executive, comfort e studio. Entrambi gli alberghi sono facilmente raggiungibili in auto dalla Francia, dalla Svizzera e dall’Italia con l’autostrada A5. Gli aeroporti più vicini alle due strutture sono quelli di Torino Caselle, Milano Linate, Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio, Lione (Francia) e Ginevra (in Svizzera).

Turismo in Valle d’Aosta

Soggiornare in città, inoltre, può essere un ottima occasione per praticare gli sport invernali, esplorare i caratteristici centri del valdostano e, ovviamente, scoprire più da vicino la stessa città di Saint Vincent. Non perdete l’occasione di visitare gli angoli più suggestivi della città ed alcune delle sue principali attrazioni, come ad esempio la Chiesa di San Vincenzo, via Émile Chanoux, l’affresco dedicato a San Maurizio in
Piazza del Mercato, Villa Romolo, Villa Quadro, il Palais di Saint Vincent e i resti romani del Geosito di Tsailleun. Inoltre, a Saint Vincent hanno sede due musei, ovvero la Galleria d’Arte Moderna ed il Museo dei minerali intitolato all’artista locale Italo Mus. La città è stata edificata dai romani in epoca repubblicana e pertanto possiede ancora oggi alcuni preziosi resti, come il ponte sul torrente Cillian, situato sull’antica via delle Gallie, la grande chiesa in stile romanico del XII secolo e la cripta di Saint-Vincent.

Fancy una nuova destinazione? Perché non scegliere il Portogallo? Godetevi il vostro soggiorno in uno dei suoi hotel di lusso di provare le gioie del gioco online, scegliendo les melhores sites de apostas.

Byadmin Pubblicato 2016-05-11

Visitare le isole del Piemonte

isole piemonte lago isola bella isola madre lago maggiore

Situato nel nord Italia, il Piemonte attira da sempre un gran numero di turisti grazie alle sue ricchezze paesaggistiche e storiche. La regione conta più di quattro milioni di abitanti ed è la seconda per grandezza in Italia. Confina con la Francia, l’Emilia Romagna, la Svizzera, la Lombardia e la Liguria Protetta dalle alture maestose delle Alpi, tra le quali si distingue il Monte Rosa, osservabile nelle giornate in cui il cielo è terso, il Piemonte è una regione che non vi deluderà: divertimento, cultura, cibo e paesaggio si fondono, creando l’atmosfera perfetta per trascorrere qualche giornata in totale relax. Potrete assaggiare l’ottima cucina piemontese, conosciuta in tutto il mondo per la sua genuinità. Agnolotti, plin, risotto al Barolo: sono solo alcune delle specialità che rendono inimitabile la cultura culinaria di questa regione del nord Italia.
Il Piemonte offre una vasta gamma di attività tra cui scegliere: visitare Torino e le città più importanti oppure esplorare i piccoli borghi (come Ostana, Neive e Chianale); visitare l’immenso Museo Egizio di Torino, secondo solo a quello del Cairo o, ancora, dedicarvi a rilassanti gite nella splendida natura piemontese, passeggiando sulle rive del lago d’Orta e del lago Maggiore o perdendovi nelle meravigliose colline delle Langhe e del Monferrato.

La visita dei laghi

In quest’ultimo caso, una tappa fondamentale del vostro tour piemontese è sicuramente la visita dei laghi della regione e delle sue isole. Il Piemonte ospita diversi laghi: il Maggiore, il lago d’Orta, il lago di Mergozzo e i laghi di Avigliana.
Secondo in Italia per estensione e profondità, il lago Maggiore è la punta di diamante di tutto il nord Italia. E’ diviso fra le provincie di Varese, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e il Canton Ticino. Di origine fluvioglaciale, il lago è secondo per estensione rispetto al lago di Garda e profondità rispetto al lago di Como. Attrazione principale di migliaia di turisti ogni anno, il lago Maggiore presenta diverse attrattive: i borghi adagiati sulle sue rive, dall’atmosfera magica; la bellezza del paesaggio e, soprattutto, le Isole Borromee. Le Isole Borromee rappresentano un piccolo ed incantevole stralcio di storia all’interno del lago. L’arcipelago è composta da tre isole principali (Isola Bella, Isola Madre ed Isola dei Pescatori), uno scoglio (scoglio della Malghera) e un isolino (Isolino di San Giovanni).
La storia di queste Isole inizia nel quattordicesimo secolo, durante il quale il potente casato dei Borromeo divenne proprietario delle isole, avviando i lavori (durati quasi quattrocento anni) per trasformare quelli che originariamente erano scogli abitati dai pescatori nelle magnifiche isole che conosciamo oggi.

L’Isola Bella et l’Isola Madre

L’Isola Bella e l’Isola Madre sono a tutt’oggi di proprietà della famiglia Borromeo. La prima, situata al largo della città di Stresa, vanta lo splendido Palazzo Borromeo e un giardino all’italiana dallo stile barocco. Da non perdere assolutamente è la vista di cui si può godere dalla terrazza più grande, dalla quale ammirare lo splendore del lago. L’isola Madre, invece, vanta un meraviglioso giardino all’inglese che raccoglie piante e fiori tra i più rari al mondo, che potrete ammirare passeggiando lungo i suoi viali; visitando il palazzo potrete inoltre godere di un piccolo scorcio di XVI e XVII secolo.
L’Isola dei Pescatori, l’unica abitata stabilmente, vi offrirà l’opportunità di ammirare il lago e i borghi circostanti dal suo belvedere e di acquistare deliziosi oggetti di produzione artigianale all’interno del mercatino del borgo.
Tutte le isole possono essere visitate con apposito battello turistico,
Ad ovest dal Lago Maggiore, tra la provincia di Novara e quella di Verbano-Cusio-Ossola, troviamo il Lago d’Orta e la sua atmosfera quasi fiabesca. Tra i borghi che circondano il lago il più rinomato e turistico è sicuramente quello di Orta San Giulio. Passeggiando per le sue vie pittoresche potrete ammirare i magnifici scorci che il Lago d’Orta può offrire e osservare l’affascinante Isola di San Giulio, raggiungibile con un battello. L’isola ospita l’abbazia Mater Ecclesiae, visitabile tutto l’anno (tranne che a Novembre) e con accesso gratuito.

Byadmin Pubblicato 2016-02-19

I migliori alberghi a Torino

Torino è una città d’arte di fama internazionale. Tutto questo, però, è possibile solamente quando si trova un hotel che sia veramente all’altezza della propria vacanza. A Torino sono veramente molte le strutture ricettizie che possono offrire molti comfort, tuttavia vediamo quali sono i migliori alberghi in quali soggiornare.

Hotel Turino

Il Best Western Plus Executive Hotel and Suites è sicuramente uno degli hotel migliori di tutta la città che offre stanze molto confortevoli e dall’elevato valore aggiunto per la propria clientela. Il servizio è molto elevato ed anche la posizione è veramente invidiabile.

Anche il Grand Hotel Sitea è una delle scelte più apprezzate dai turisti. Questo albergo è rinomato per la sua capacità di offrire un fascino molto interessante che deriva dalla struttura piacevolmente antica. Alcuni punti principali di questa struttura sono sicuramente la professionalità dello staff e la pulizia veramente maniacale delle stanze.

Il Residence Sacchi è, invece, una struttura arredata in modo molto moderno, con stanze piacevoli e confortevoli che assicurano una vacanza veramente comoda. Questo albergo è molto utilizzato anche da tutti coloro che devono soggiornare per motivazioni lavorative.

Infatti la posizione è veramente perfetta ed è anche possibile raggiungere una stazione della metro per arrivare in qualsiasi punto della città in pochissimo tempo. Un altro albergo che merita di essere citato in questa breve digressione è certamente l’Hotel Principi di Piemonte che offre un servizio veramente di qualità ai proprio ospiti.

Byadmin Pubblicato 2016-02-19

Alberghi famosi in Piemonte

In Piemonte interessanti scoperte attendono i visitatori, tra cui l’offerta eno-gastronomica e i numerosi hotel che sono in grado di accogliere coloro che scelgono questa regione come la meta per le vacanze.

L’ospitalità del territorio regionale propone una vasta offerta di hotel di qualità e accoglienti, in grado di accontentare le più svariate esigenze dei visitatori anche internazionali.

Se un turista sceglie di soggiornare a Torino, nel centro storico, per respirare un’atmosfera suggestiva in un ambiente confortevole, può essere accolto da famosi hotel come il Principi di Piemonte o il Golden Palace. In provincia invece può scegliere il prestigioso hotel in Palazzo Finati ad Alba, dove si può comodamente scommettere con SNAI.

Visitare Torino

Se desidera un hotel lussuoso può soggiornare nel Castello di Guarene, nella provincia di Cuneo, con opere d’arte del barocco piemontese e splendidi giardini. Il Piemonte propone però ai visitatori anche soluzioni meno costose quali il Grand Hotel Sitea a Torino proprio alle spalle di Piazza San Carlo e nelle vicinanze della splendida Piazza Castello, oppure l’Hotel Calissano di Alba, nel cuore delle Langhe.

Se invece si sceglie la natura numerosi sono gli alberghi in montagna, come quelli del Sestriere o sulle colline o sui laghi, come l’accogliente hotel Splendid situato sulle sponde dello splendido lago di Baveno. In Piemonte è possibile anche scoprire anche strutture appartenenti al cosiddetto turismo eco-sostenibile. Tra le molteplici e svariate proposte che la regione piemontese offre, con il suo incantevole territorio, ogni visitatore troverà sicuramente il soggiorno più adatto alle sue esigenze.

Byadmin Pubblicato 2016-02-19

Alberghi di lusso in Piemonte

La programmazione di un buon viaggio non può non partire dalla scelta dell’hotel in cui si avrà la possibilità di soggiornare. Ecco quindi qualche consiglio per chi stia cercando delle informazioni sui luxury hotels in Piemonte.

Ci sono terre che non solo si rivelano piacevoli da scoprire, ma in cui è anche piacevole tornare, ogni qualvolta se ne abbia l’occasione. E’ il caso del Piemonte, magica regione del nord Italia in cui gli amanti dell’arte, delle architetture e delle bellezze paesaggistiche si incontrano per godere di qualche giorno all’insegna del relax e, perché no, della riscoperta delle bellezze italiane.

Nel cuore della città

Se il vostro sogno è sempre stato quello di svegliarvi con una meravigliosa vista sul Duomo di Torino, la scelta non può non ricadere su uno degli hotel del centro città. Tra i più apprezzati dagli utenti spicca il luxury hotel NH Torino Santo Stefano.

Oltre alla vista sul Duomo, questo hotel offre letti di dimensioni superiori rispetto al normale, pensati per accogliere ogni visitatore in maniera confortevole: un accorgimento non da poco per chi vuole una camera d’hotel che lo accolga come se fosse casa propria. Le camere sono in stile moderno e dotate di tutti i comfort (dalla tv a led al wifi) per offrire la migliore esperienza di soggiorno possibile.

NH Torino

In alternativa, il residence Sacchi sarà un’ottima scelta per i viaggiatori che preferiscono la privacy di una piccola casa, senza rinunciare alla centralità e all’eleganza di una camera d’hotel. Non un vero luxury hotels, quindi, ma una valida alternativa. Grazie alla sua posizione (il residence si trova sul lato sinistro della stazione di Porta Nuova), alle accurate rifiniture dell’arredo e alla presenza di tutti gli optional desiderabili (connessione wifi, tv via satellite e ampi piani cottura), questo residence si rivela adatto anche alle famiglie.

La voglia di esplorare

Tra i luxury hotels più accattivanti, Villa Crespi occupa certamente un posto d’onore. Si tratta di una villa in stile moresco, costruita per volere di Cristoforo Benigno Crespi, imprenditore dell’industria cotoniera e amante dell’arte e del lusso. Collocata sulle rive del lago d’Orta, questa villa conquista gli amanti della bellezza (e della privacy!) con le sue 14 camere in stile orientale, rifinite nei minimi dettagli ed estremamente accoglienti.

Villa Crespi

Una simile scelta è consigliata a chi si alla ricerca di un luogo di villeggiatura insolito, in cui nutrire gli occhi, la mente e il palato. Presso la villa, infatti, sarà possibile passeggiare lungo i giardini privati, lasciarsi ispirare dal clima mite e gustare i piatti preparati dagli chef più in voga. Un vero tuffo nel passato per chi vuol sentirsi nobile, anche solo per un giorno. I diversi pacchetti disponibili permettono di concedersi una fuga di coppia, una cena romantica o un breve soggiorno.

In conclusione…

Le opzioni sono molteplici e in grado di rispondere alle richieste di ogni tipo di clientela. Famiglie, coppie o gruppi di amici potranno scegliere di ammirare le bellezze delle città piemontesi, soggiornando in luxury hotels che renderanno l’esperienza complessiva del viaggio davvero indimenticabile.

Byadmin Pubblicato 2016-02-19

La top 5 bed and breakfast in Piemonte

Il Piemonte è una delle regioni italiane con la più vasta varietà di paesaggi. Cerchiamo di offrire una panoramica circa i 5 migliori bed and breakfast che si possono trovare in tutto.

1 – Partendo dal capoluogo di regione, Torino, non si può certo non citare il Gioiellino, un tipo bed and breakfast che ha il grande pregio di saper mettere sempre a proprio agio gli ospiti che decidono di passare qui le loro vacanze. La posizione è veramente molto centrale ed il posto viene spesso definito raffinato dai visitatori, certamente un’ottima scelta per visitare Torino.

Il Gioiellino

2 – Un altro elegante b&b è sicuramente Il Molino che si trova a Govone ed è una bellissima residenza storica che riesce ad unire la tradizione con la comodità ed il design. Anche in questo caso si parla di una struttura di primo livello, sempre molto apprezzata dai clienti e giudicata ai massimi della categoria. La struttura si trova su una strada non molto trafficata e questo permette di non essere disturbati dal traffico.

Il Molino

3 – In questa classifica non potrebbe certo mancare il b&b La Casa del Giardiniere, una struttura che si trova nel comune di Stresa ed offre la possibilità di visitare con molta comodità i bellissimi paesaggi presenti in zona. Le camere hanno veramente tutto quello che potrebbe necessitare e le colazioni sono sempre molto apprezzate dai clienti.

La casa del Giardiniere

4 – Un altro b&b che deve essere necessariamente incluso in questa lista è è sicuramente il Castello di Strambinello, una tipica struttura nell’omonima zona di Strambinello. Tutti i clienti restano veramente estasiati dalla bellezza di questo posto e definiscono sempre un’esperienza indimenticabile poter passare una serata in una delle bellissime camere del b&b.

castello di Strambinello

5 – La classifica si conclude con La terrazza Sulle Torri che si trova nella zona di Alba ed offre ai propri clienti delle camere veramente molto ben arredate. La pulizia ed il servizio sono di primissima qualità e tutti i clienti riscontrano un soggiorno veramente piacevole.

Terrazza sulle Stelle

Byadmin Pubblicato 2016-02-19

Il mosto di aree turistiche in Piemonte

Il Piemonte è una regione ricca di storia e di cultura, ma anche di moltissime attrattive dal punto di vista naturalistico: terra di confine tra popoli e culture diverse, offre città d’arte, pittoresche località e tanti altri luoghi perfetti per una vacanza all’insegna del relax e del divertimento.

Torino, il capoluogo della regione, è una città ricca di posti da visitare che testimoniano la sua prestigiosa storia: l’antica capitale sabauda è stata, infatti, anche la culla del Risorgimento, un vivace centro di cultura e, in tempi moderni, un importante polo industriale. Tutti questi aspetti si rispecchiano nelle diverse architetture e nei monumenti della città che ospita anche eventi di fama internazionale e un’eccellente offerta gastronomica. Il casinò di Torino e il gioco d’azzardo è anche gli alti luoghi di intrattenimento della città.

Dalla Mole Antonelliana, al Museo Egizio, uno dei più importanti del mondo, alla Sacra Sindone, alle residenze reali, ai caffè storici, Torino è una posto interessantissimo, che merita sicuramente una visita. La città è anche un’ottima base per visitare il resto della regione, perché è ben collegata con molte altre località.

mole antonelliana

Tra queste, sono da vedere Moncalieri, con il Castello dove furono scritte alcune tra le pagine più significative del Risorgimento italiano, Venaria Reale con la Reggia protetta dall’UNESCO e il museo, Acqui Terme, in provincia di Alessandria, una cittadina ricca di siti archeologici risalenti all’epoca romana.

Vale la pena di spostarsi anche a Ivrea, che ospita una sinagoga risalente a fine ‘800 e il Castello a tre torri simbolo della città, a Orta San Giulio, sulle rive dell’omonimo lago, e al monastero che sta nella vicina isola di San Giulio, a Stresa, sul Lago Maggiore con il suo splendido centro storico, il lungolago e le isole Borromee, dove si trova lo stupendo Palazzo Borromeo, apprezzato anche da Napoleone Bonaparte .

Per chi ama la montagna Bardonecchia è la meta ideale perché è uno dei centri più importanti dell’alta Valle di Susa: qui sono presenti molti impianti di risalita per lo sci; mentre a chi apprezza gli spettacoli della natura è consigliata una visita al Parco Naturale dell’Alpe Veglia e dell’Alpe Devero con i suoi boschi e le sue pianure circondate da spettacolari monti.

Alpe Veglia

Meritano una visita anche Biella e la sua provincia:

Byadmin Pubblicato 2016-02-19

Gli hotel più autentici e prestigiosi del Piemonte

Se non siete mai stati in Piemonte, e avete il progetto di visitarlo prossimamente, potete alloggiare in alcuni hotel che sono considerati tra i più prestigiosi della regione.

L’Alter Hotel (Barge)

L’Alter Hotel per esempio, si trova in un’ottima posizione, all’interno della piccola città di Barge. È perfetto per esplorare questo delizioso angolo del Piemonte, una regione incontaminata che nasconde molte città e dei bellissimi villaggi pittoreschi, tra Revello e Saluzzo. Altri luoghi facilmente raggiungibili da qui sono il magnifico castello di Racconigi e l’imponente fortezza alpina di Fenestrelle.

Alter Hotel Barge

L’hotel, inoltre, offre agli ospiti una magnifica vista del Monviso ed è situato all’interno di un grande giardino ornamentale.

Vanta inoltre un ottimo ristorante, Il Bistrot Lacet, che serve dei deliziosi menù a base di piatti tipici della cucina tradizionale piemontese, con un pizzico di modernità. All’interno dell’hotel è presente anche una cantina, in cui gli ospiti possono godere della degustazione di prodotti DOC locali. Gli ospiti possono anche usufruire della Spa presente nell’hotel e del Centro Benessere, e ci sono anche un campo da tennis e un campo da squash.

L’Alter Hotel dispone di 21 tra stanze e suite, tutte elegantemente arredate con mobili moderni ed opere d’arte esclusive. Sono dotate di aria condizionata, ampi letti matrimoniali o singoli, e possiedono vari servizi ad alta tecnologia. Tutte le camere sono dotate di bagno privato con accappatoi, pantofole e set di cortesia.

L’Hotel Principe (Torino)

Se invece volete fare tappa proprio nella bellissima città di Torino, non vi resta che alloggiare in un altro prestigioso hotel, l’Hotel Principe. Questo hotel è situato in una posizione privilegiata sulle rive del fiume Po, e offre delle sistemazioni confortevoli e moderne, in un’atmosfera sofisticata ma informale.

Si trova in una posizione ideale per visitare questa splendida città, infatti è possibile raggiungere la Mole Antonelliana, il Duomo e il Palazzo Reale percorrendo un breve tragitto in autobus.

Principi di Piemonte

L’Hotel Principe di Torino dispone di una sala riunioni e di una sala bar, dove al mattino viene servita la colazione. L’hotel dispone anche di 23 camere, dotate di aria condizionata, e di una serie di servizi tecnologici.

Gli spaziosi bagni sono dotati di lussuosi accappatoi e set di cortesia.

L’Hotel Cannobio

Un altro hotel da tenere in considerazione è sicuramente l’Hotel Cannobio. Questa prestigiosa struttura storica gode infatti di una posizione spettacolare perché si trova proprio sul lungomare a Cannobio, sulla sponda nord-occidentale del Lago Maggiore. Un tempo meta favorita da Giuseppe Verdi durante le sue visite nella regione, questo bellissimo hotel offre delle sistemazioni confortevoli in un’atmosfera tranquilla e rilassante.

Hotel Cannobio

Dall’hotel Cannobio è facile raggiungere molti punti di riferimento e luoghi importanti della città.

Questi includono: il Santuario della Pietà a Cannobio, il Sacro Monte di Ghiffa – uno dei nove Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO – e un certo numero di isole spettacolari.

L’Hotel dispone di 2 ottimi ristoranti, il Ristorante Porto Vecchio e l’Osteria della Scala, che offre una cucina raffinata, mentre la taverna serve snack e bevande. L’hotel offre 19 camere, tutte arredate elegantemente e molto spaziose.

Non vi resta che scegliere l’hotel che meglio risponde alle vostre esigenze!